Fai fotografie che ti piacciono, lavora lateralmente non pensare all’ovvio, tutti possono copiare o plagiare. Fai le cose per te stesso, non serve essere matti o esoterici, ma personali, devi avere un punto di vista. Ci sono cinque regole: devi essere nel momento giusto, devi essere nel posto giusto, devi avere un po’ di talento, devi avere un po’ di fortuna e l’ultima è che devi sfruttare ogni possibilità per portare la tua arte fuori dalla tua cameretta”.

Aubrey “Po” Powell, una delle menti, assieme a Storm Thorgerson, della Hipgnosis, lo studio grafico che ha lavorato a lungo con i Pink Floyd

Siamo circondati da creazioni grafiche professionali ed eseguite ad arte, illustrate a meraviglia con fotografie eccezionali, tuttavia quasi tutte mi sembrano fredde. Sono semplicemente flosce: ben prodotte, frivole assolutamente flosce. Non c’è emozione né riflessione, un po’ di informazioni sì, ma sempre flosce. Credo che tutto ciò sia dovuto principalmente al fatto che la maggior parte dei designer non credono a niente. Non ci interessa la politica né la religione, non prendiamo posizione in questioni importanti. Se hai una coscienza così debole, come puoi produrre una creazione forte? Ci sono dei film che mi hanno commosso, libri che hanno cambiato il mio modo di vedere le cose e musica che mi ha fatto cambiare umore. Il nostro obiettivo per il futuro sarà quello di arrivare al cuore della gente attraverso il design.

Stefan Sagmeister